Alessio Ceccherelli

Alessio Ceccherelli

Di formazione, sono umanista, laureato in Lettere su Leopardi e Gadda, ma da anni mi occupo ormai soprattutto di tecnologie, media e didattica. I miei principali interessi di ricerca riguardano le potenzialità formative offerte dalle tecnologie, quelle più recenti, da Internet ai videogiochi, e sono convinto che la via da seguire – nell’insegnamento e nell’apprendimento – sia quella dell’integrazione e del dialogo costante tra presenza e distanza, online e offline. Dal punto di vista pedagogico mi ritrovo nelle posizioni costruttiviste, ed è anche per questo che nei miei corsi tendo sempre a far lavorare per gruppi, che si sia in 5 o in 100. Dal punto di vista sociologico, invece, mi piace molto la prospettiva mediologica, quella di McLuhan e Debray.

Insegno come docente o come tutor all’Università, in alcuni corsi a Roma (Tor Vergata e Sapienza) e a Cagliari. Ho anche scritto qualche libro: Oltre la morte. Per una mediologia del videogioco, Liguori, Napoli 2007, L’intelligenza dei missili. L’educazione di oggi tra interiorità ed esteriorizzazione, Liguori, Napoli 2011 e Le piattaforme di e-learning nell’era 2.0, Edicampus, Roma 2012.

Quando non ho abbastanza tempo od energie per contribuire a nuovi contenuti, il mio obiettivo professionale è dare (una bella) forma alla sostanza altrui, ed è quello che cerco di fare in SocialHub e nei corsi di formazione con cui collaboro.

Formatore, tecnologo

Cominciamo con il riconoscere, contro tremila anni di ortodossia, che niente è più umano della tecnica
(R. Debray)